ANTOS COSMESI | Essence Booster Idratante Illuminante ai Galattomiceti, la novità del 2020


di Michela Vycpalek (@vitadiunamarmotta)


Se mi venisse chiesto di definire i cosmetici Antos con un aggettivo, uno solo, sceglierei sicuramente questo: beverini.


I cosmetici Antos sono cosmetici beverini.


Il vino beverino è quel vino fresco, buono, dissetante, poco impegnativo, che va giù e nemmeno te ne accorgi. Se siete astemi, la stessa idea ve la può dare una limonata fresca appena fatta in una calda giornata estiva quando avete sete. Una bevanda che si fa proprio bere, insomma.


I cosmetici Antos fanno proprio questa cosa qui: si fanno consumare senza complessi, senza impegno, senza aspettative deluse, e ti lasciano sempre con una sensazione di buono.


Potrete impegnarvi, cercare difetti, analizzare l'inci con pignoleria. La verità è che non verrete mai interdetti da un prodotto Antos. Non troverete una texture fuori luogo, un'informazione scorretta, un ingrediente non necessario; non troverete un prezzo inopportuno, non troverete un packaging volgare nè un profumo scostumato.


Non troverete, assolutamente no, un prodotto Antos che non vedete l'ora di finire perchè non ne potete più.


Un prodotto Antos è come il cioccolato: piace a tutti (come? a te non piace il cioccolato? oh, andiamo).


Non so quale sia il loro segreto. Forse mettono un sorriso nei barattoli. Ecco, forse è quello.


Nel 2020 sono uscite 4 novità: la Essence ai Galattomiceti, il siero Hyablueronic, il gel all'Arnica per massaggi e il gel dermopurificante.


Le ho provate tutte tranne il gel dermopurificante, che è adatto alle pelli miste e impure, ma non alla mia, secca e sensibile (tester sì, kamikaze no).


Oggi, vi faccio incontrare la Essence.


Va detto che questa tipologia di prodotto arriva dalla cosmesi coreana. In buona sostanza, si tratta di una via di mezzo tra il tonico e il siero, utilizzata per dare una buona base illuminante (le coreane impazziscono per l'effetto glow) e preparare la pelle ai trattamenti successivi.


Se dovessimo pensare ai cosmetici come a dei vestiti, la essence sarebbe sicuramente la sottoveste di seta. Quando la indossi gli altri non la vedono e quasi non la senti addosso, ma tu lo sai che c'è e ti senti una dea.


Una essence che si rispetti non è facile da realizzare: deve avere una texture non troppo liquida e non troppo densa, si deve assorbire facilmente e rapidamente senza lasciare traccia, scia bianca o sensazione appiccicosa, e deve dare alla pelle un'idea di idratazione soddisfacente ma che non la saturi, altrimenti come glielo spieghi, alla pelle, che poi devi ancora aggiungere siero, booster, ampolle, fiale, crema e protezione solare.


Per questo motivo le essence, nella cultura della cosmesi coreana, rappresentano il prodotto di punta delle aziende: sono il luogo dove si testa la vera capacità del formulatore e del laboratorio, perchè se non la sai fare bene, beh...spiace dirtelo, ma puoi anche evitare di presentarti sul mercato.


In Italia sono ancora poche le aziende che producono questa tipologia di prodotto: come dicevo non è semplice realizzare quel qualcosa a metà tra un tonico e un siero, senza pendere nè da una parte nè dall'altra.


Antos si è coraggiosamente lanciata in questa sfida, e per farlo ha scelto degli ingredienti molto particolari, guardate qui:


Galactomyces Ferment Filtrate, Aqua, Propanediol, phenetyl alcohol, caprylyl glycol, Carica papaya leaf extract, Rosa damascena Flower extract, Spirulina platensis powder extract, sodium hyaluronate, parfum, Geraniol, Citronellol, rosa damascena flower oil, linalool, rosa centifolia flower oil


L'attivo principale è rappresentato dai Galattomiceti, che in effetti sono i protagonisti proprio delle essence coreane. Si tratta di un tipo di lievito, e precisamente un sottoprodotto del processo di fermentazione del sakè.


La leggenda narra che gli effetti del galattomiceti furono scoperti per la prima volta dai produttori di sakè, che notarono come le loro mani rimanevano giovani, levigate e luminose anche se il resto del loro corpo invecchiava (un po' la stessa leggenda della bava di lumaca in effetti)

Chi utilizza prodotti a base di galattomiceti, me compresa, afferma che le informazioni diffuse dal marketing su questo attivo sono effettivamente riscontrabili, in particolare tre:


1. i galattomiceti hanno la capacità di aumentare l'assorbimento del prodotto e hanno anche un effetto antiossidante;


2. i galattomiceti migliorano i livelli di sebo nella pelle grassa, oltre a illuminare tantissimo* e combattere l'acne;


*

senza galattomiceti con galattomiceti



3. i galattomiceti stimolano le cellule epidermiche a produrre acido ialuronico. Ciò significa che hanno grandi proprietà idratanti;


Oltre a questi ingredienti nella Essence di Antos troverete:

quindi converrete con me che sulla carta la essence di Antos possiede davvero tutte le caratteristiche vantare un diritto di nascita verso i posti più in evidenza del vostro ripiano dei prodotti skincare.


E se passiamo dalla carta alla pelle? Ecco che arriva il bello.


quella consistenza tra tonico e siero



Immaginate di aver appena terminato una lunga passeggiata, siete accaldati e sudaticci, e pure un po' affaticati. Ora, immaginate così conciati di entrare nella vostra doccia: iniziate a far scorrere l'acqua, che piove rinfrescante sulla vostra testa e profuma anche un pochetto di rosa.


Ecco cosa vi fa la essence di Antos. Dopodichè, vi regala uno scintillio discreto sulle gote calmando immediatamente ogni rossore et voilà, siete pronte ad affrontare, se non la vita, almeno la successiva mezz'ora con la consapevolezza diu aver fatto qualcosa di vbello per voi stesse.


E adesso ditemi, come pensate di poter fare a meno di un prodotto del genere?



Dai, scrivici! Hai qualche richiesta, curiosità, o bisogno di un consiglio? Digita il tuo messaggio qui sotto!

© 2023 by Train of Thoughts. Proudly created with Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now