Come Utilizzare I Cristalli Nella Tua Vita Quotidiana

di Chiara Landi (@la_bancarella_olistica)


La prima cosa da fare se vogliamo avvicinarci al Crystal Healing é provare a creare un legame con questo mondo.


Il Crystal Healing (o Cristalloterapia) consiste nel trattamento di alcuni sintomi fisici con i cristalli: il campo energetico della pietra entra in risonanza con l'energia della persona, e attraverso questo scambio si genera un riequilibrio dei corpi sottili.  Oltre ad un'interazione di natura energetica, si genera una dinamica di tipo psichico: il trasferimento dei nostri intenti direttamente sul cristallo.


Nelle nostre case ci capita spesso di trovare collane e braccialetti in pietre dure inutilizzate da mesi, di cui non sappiamo il nome. Di solito assumono un colore sbiadito, tipico segnale di cristalli che necessitano di cure mirate, in termini di purificazione e caricamento.



Turchese


Un primo passo per poter utilizzare questi tesori è riportarli alla luce con una tra queste semplici tecniche:


▪︎ passare le pietre sotto acqua corrente; 

▪︎ purificarle con un bastoncino di incenso; ▪︎ posizionarle sotto la luna piena fuori casa (in una ciotolina sul balcone in giardino, su una finestra o in terrazza) Questo primo approccio vi servirà per capire se siete aperti all'energia delle pietre e se potete iniziare a lavorare con loro. Se per voi i tre passaggi hanno avuto un senso, il secondo step é andare alla ricerca della pietra più adatta a voi in un mercatino, negozio o shop on line. Consiglio sempre di iniziare ad utilizzare poche pietre per volta, altrimenti si rischia di non capire il loro singolo effetto su di noi.


Drusa di ametista da ambiente con la salvia

Si parte con uno, massimo due cristalli, di cui andiamo a studiare tutte le loro caratteristiche per avere ben chiaro lo strumento di cui disponiamo. Tanti anni fa, durante un periodo di cambiamento, sono partita soltanto con una tormalina nera e un'avventurina. Prendete in mano il cristallo con cui volete lavorare ed esprimete un desiderio, manifestate una necessità, date un vero e proprio comando alla pietra: il vostro intento sarà trasferito su di essa. Il cristallo porterà con sé l'informazione: in cristalloterapia si parla di "programmazione". Tenetelo dietro con voi, in borsa, in tasca, nel reggiseno: d'ora in poi sarà il vostro amuleto, un piccolo supporto in situazioni di necessità. Potete attribuirgli anche un nome ma, mi raccomando,  non svelatelo a nessuno! Questo aspetto riguarda il legame intimo che avete stabilito con lui, va protetto.

La cura che riserverete al cristallo misurerà l'attenzione che dedicherete a voi stessi.

Per coloro che vogliono un approccio più easy potete ricorrere a pratici gioielli di cristallo (collane, braccialetti , orecchini), utili per mantenere il contatto con la pelle. In questo modo si darà più importanza allo scambio energetico rispetto al meccanismo dell'intenzione. Un terzo utilizzo dei cristalli consiste nel collocarli in ambienti domestici o lavorativi, per filtrare le energie e armonizzare gli ambienti, soprattutto se caratterizzati da passaggio di molte persone come i luoghi di lavoro (studi medici, esercizi commerciali...). Consiglio pietre nere di protezione in luoghi pubblici, ametista e cristallo di rocca per la casa e in particolare - per la camera da letto - drusa di celestite per stimolare l'armonia. Per coloro che amano meditare o svolgere pratiche caratterizzate da scambio di energia (sound healing, reiki, massaggi, yoga...) l'associazione delle pietre risulta fantastica: l'energia sarà notevolmente amplificata! 



Cuore di cristallo di rocca (quarzo ialino). Accanto al cuore c'è la pirite

Dai, scrivici! Hai qualche richiesta, curiosità, o bisogno di un consiglio? Digita il tuo messaggio qui sotto!

© 2023 by Train of Thoughts. Proudly created with Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now