E' Arrivato Il Momento Di Utilizzare Lo Spargishampoo


Ebbene sì.


In autunno cadono le foglie e cadono i capelli. C'è da lavorare molto per salvaguardare le nostre chiome, e non si parla mai abbastanza di quanto sia utile diluire i prodotti che utilizziamo per la detergenza dei capelli.


Perché diluire lo shampoo?

  • per utilizzare correttamente gli shampoo a formula concentrata (come quelli di Biofficina Toscana o Phyto);

  • per rendere meno aggressivi i tensioattivi contenuti in tutti gli shampoo;

  • per non sprecare prodotto: siamo sinceri, a noi gli shampoo sembrano efficaci quando fanno quella bella schiumetta soffice, e ce li applichiamo in testa fino a quando non la fanno. Peccato che quando si arriva a quel momento abbiamo sprecato mezza bottiglia ;

  • per addizionarlo con altri prodotti oltre all'acqua (come idrolati, oli e oli essenziali) rendendolo molto più efficace.


Come diluire lo shampoo? Beh, con uno spargishampoo naturalmente.


Si tratta di un comodo boccettino con un beccuccio, che permette di diluire lo shampoo e di distribuirlo in maniera uniforme su cute e capelli.


I più performanti sono graduati, come quello di Biofficina Toscana:



con questi possiamo vedere facilmente la quantità e la giusta proporzione tra i prodotti da miscelare, ma con una bilancia e conoscendo le quantità vanno benissimo tutte le bottigliette con beccuccio, come dei banalissimi spargi olio.


Le ricette per lo spargi shampoo.

Ora che siete convinte dell'assoluta necessità di diluire il vostro shampoo, ecco alcune ricette.


In genere, con un buono shampoo concentrato basta utilizzare dell'acqua e un idrolato per diluirlo correttamente, nelle seguenti proporzioni:

  • 30% shampoo

  • 20% idrolato

  • 50% acqua


Gli idrolati più indicati da utilizzare sono:

  • Fiori d'arancio: capelli secchi, sfibrati, opachi

  • Pompelmo, Salvia: capelli grassi

  • Rosmarino: capelli che cadono, grassi, con forfora

  • Camomilla: cute sensibile

  • Hamamelis: capelli fragili

  • Lavanda, Timo: cute irritata


Le ricette che trovate sotto servono anche per dare quel qualcosa in più a uno shampoo neutro, o a quello che abbiamo comprato e non ci piace un granchè, ma non vogliamo sprecarlo buttandolo via.





CAPELLI SECCHI/CRESPI

  • shampoo (30%)

  • acqua (50%)

  • idrolato di fiori d'arancio (19%)

  • olio vegetale di broccoli o cocco (1%)

  • olio essenziale lavanda o sandalo o rosmarino  (2 gocce)

CAPELLI GRASSI

  • shampoo (30%)

  • acqua (50%)

  • idrolato di pompelmo o salvia (20%)

  • olio essenziale di limone o tea tree o cedro o ylang ylang (2 gocce)

CAPELLI FRAGILI

  • shampoo (30%)

  • acqua (50%)

  • idrolato di hamamelis  (19%)

  • olio vegetale di sesamo o di semi di lino o di ricino (1%)

  • olio essenziale camomilla, salvia sclarea o timo o geranio (2 gocce)

CAPELLI NORMALI

  • shampoo (30%)

  • acqua (50%)

  • idrolato di lavanda (19%)

  • olio vegetale di cocco o avocado (1%)

  • olio essenziale lavanda o sandalo o rosmarino


Dai, scrivici! Hai qualche richiesta, curiosità, o bisogno di un consiglio? Digita il tuo messaggio qui sotto!

© 2023 by Train of Thoughts. Proudly created with Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now