L'ALOE E IL SUO GEL

Todo està bien, hay Aloe a bordo (Cristoforo Colombo)




Il gel di aloe è un ingrediente infinitamente versatile, che vanta una lunga lista di qualità e benefici, motivo per il quale si trova in moltissimi cosmetici, dedicati agli utilizzi più diversi.


E' noto ad esempio per il suo potere idratante su pelle e capelli; sappiamo che offre sollievo e beneficio per le irritazioni e le punture di insetto; non trascuriamo inoltre che stimola la produzione del collagene e promuove il rinnovamento cellulare, dando sostegno alla pelle matura; è immediato accorgersi che è rinfrescante ed energizzante; è insomma un amico sincero adatto a tutti, ma proprio tutti, i tipi di pelle.


Più di tutte, questa pianta è speciale perchè è ricca di talenti ed è molto generosa: insegna alla nostra pelle quello che lei ha imparato per sopravvivere, senza lesinare.

E' capace di cicatrizzare le sue foglie danneggiate in pochissimo tempo, le conserva e le protegge gelosamente, mantiene elevatissima la sua riserva di idratazione; proprio questo insegna a fare alla nostra pelle.


Pochi ingredienti sono così speciali, e proprio il gel di aloe si merita l'approfondimento su Botè Magazine di questo mese.



L'Aloe nella storia


L'Aloe è un pianta che vanta un'affascinante storia millenaria, testimoniata da numerosi testi antichi che ne rappresentano l'uso e le caratteristiche terapeutiche.

Gli antichi Egizi la definivano "la pianta dell'immortalità"

veniva piantata all'ingresso delle piramidi per guidare i Faraoni nel cammino verso la terra dei morti oltre ad essere utilizzata nelle preparazioni per l'imbalsamazione; l'uso terapeutico principale però era quello purgante: il liquido marroncino tra la buccia della pianta ed il gel interno infatti è altamente lassativo.


Anche gli antichi Assiri ingerivano il succo della pianta per risolvere i disagi dovuti alla digestione: nei testi cuneiformi ritrovati durante gli scavi in quella che doveva essere la biblioteca di re Assurbanipal si capisce chiaramente che la piante che si descrive sia proprio l'Aloe ("le foglie assomigliano a foderi di coltelli").


Alessandro Magno faceva curare le ferite dei suoi guerrieri con il succo di Aloe vera. La portava al seguito delle sue campagne di guerra, facendola piantare sui carri in modo da averne sempre scorte fresche.


Incontriamo l'aloe nella Bibbia (Vangelo di Giovanni, capitolo 9, verso 19): Nicodemo realizzò una miscela di Mirra e Aloe per preparare il corpo di Gesù per la sepoltura.


I Maya la consideravano un efficace rimedio per il mal di testa: ne preparavano il succo per infusione, e lo bevevano diluito con acqua.


Anche gli antichi Romani consideravano l'Aloe come un rimedio assoluto per moltissimi disturbi: stipsi, punture di insetti, mal di testa, irritazioni della pelle, problemi orali, ferite, mal di stomaco, addirittura calvizie!


L'utilizzo dell'aloe fa parte anche della cultura orientale: in quella cinese era una componente costante nei trattamenti medici. Il libro medico Shin-Shen la descrive come "rimedio di armonia". In Giappone l'Aloe ebbe un analogo apprezzamento: veniva consumata come " Pianta Reale ", e il suo succo veniva bevuto e utilizzato dai samurai per frizionare i loro corpi.


Molto secoli più tardi Cristoforo Colombo durante il viaggio verso il nuovo mondo annotava sul suo diario: "Todo està bien, hay Aloe a bordo".


Durante il XVI secolo anche le tribú indiane si affidavano alla pianta sacra dell'Aloe: apparteneva infatti alle 16 piante sacre che venivano venerate come divinità. Il succo diluito dell'Aloe vera veniva strofinato per proteggersi dagli insetti non solo su tutto il corpo ma anche su materiali come il legno, mantenendolo intatto per diversi anni.



La pianta


Aloe Ferox è il termine latino dell'Aloe Selvatica. Non ha nulla a che vedere con l'Agave, anche se spesso viene confusa con essa, ed appartiene alla famiglia delle liliacee (mentre l'Agave appartiene a quella delle cactacee).



ceci n'est pas une aloe (è un'agave!)


Le specie più conosciute sono l'Aloe Vera Barbadensis (Miller) e l'Aloe Arborescens.

L'Aloe Vera Barbadensis deve il suo nome alle Isole Barbados, ed è presente anche nel resto della Antille, nei Caraibi e nella costa nord orientale dell'Africa.


Questa qualità di Aloe ha un problema di tassonomia: il termine Aloe Vera vene usato per la prima volta da Linneo nel 1753, per una pianta la cui descrizione è identica a quella che Miller definì nel 1768 come Aloe Barbadensis, creando una certa confusione nell'ambiente botanico.


Così oggi abbiamo sia l'Aloe Barbadensis, che in base alle regole di attribuzione dei nomi viene chiamata Aloe vera Miller, sia un altro tipo di Aloe chiamata Aloe Vera qualità Vera, per differenziarla dalla prima.



Aloe Vera Barbadensis (Miller)


L'Aloe Arborescens si differenzia dall'Aloe Vera innanzitutto per il colore dell'infiorescenza (rossa per l'Arborescens, gialla per l'Aloe Vera); si sviluppa su un tronco legnoso centrale e si presenta sotto forma di cespuglio "caotico", con foglie filiformi lunghe al massimo 60 cm. L'Aloe vera invece si sviluppa come cespo, non ha un tronco centrale e le sue foglie, larghe, possono raggiungere la lunghezza di 90 cm.



Aloe Arborescens



Il Gel di Aloe


Il gel di aloe possiede delle naturali sostanze di mediazione che sono in grado di attraversare gli strati cutanei più profondi, sia in una pelle sana, sia in una pelle con infiammazioni o lesioni. Penetrando fino nello strato germinale della pelle è in grado di aumentare in maniera efficace la capacità di rigenerazione e di agire direttamente sulle fibre del collagene.



succulento....no?


CARATTERISTICHE


Nome INCI: Aloe barbadensis Leaf Juice


Proprietà organolettiche:

- aspetto: gel fluido e trasparente

- colore: incolore o leggermente giallo/marrone

- odore: leggermente acido


Proprietà:


Nutritiva: l'aloe è una pianta ricchissima di elementi nutritivi (trovi l'elenco nel paragrafo delle Caratteristiche) che ha dovuto imparare a sintetizzare da terreni impoveriti. Questa pianta riesce ad insegnare questo talento anche alla pelle, rendendola sana e ben nutrita.


Anti Desquamazione: l'aloe cura la compattezza e omogeneità della sua buccia come poche altre piante sanno fare. Anche questo è un talento che è in grado di insegnare alla pelle (prove pratiche hanno permesso di verificare l'ottima qualità dermo-cosmetica di ridurre la desquamazione in soggetti affetti da dermatosi cronica).


Idratante: l'aloe ha sviluppato una notevole capacità di trattenere i liquidi per evitare la disidratazione anche nei periodi di siccità più lunghi. esprime questa capacità anche nei confronti della pelle con l'apporto di mucopolisaccaridi e sostanze idrosupportate capaci di trattenere una grande quantità di acqua

Antietà: l'aloe è allenata a durare a lungo, e a rimanere sempre bella, fresca e rigogliosa, anzi quasi migliorando il suo aspetto nel tempo...cosa potrà quindi insegnare alla nostra pelle indebolita e provata dal tempo?? i polisaccaridi contenuti nel gel donano un aspetto liscio e idratato alla pelle, attenuandone le rughe


Lenitiva: gli enzimi contenuti nel gel possiedono proprietà lenitiva in grado di combattere le infiammazioni e l'insorgenza di prurito


Cicatrizzante: una foglia di Aloe offesa è in grado di cicatrizzarsi in pochi secondi....nella nostra pelle i mucopolisaccaridi stimolano la produzione del collagene facilitando la cicatrizzazione di ferite, bruciature e punture di insetti


Protettiva: sebbene il gel penetri in profondità, lascia sulla pelle un film di idratazione che protegge la pelle dagli agenti atmosferici e dell'inquinamento.


Composizione:


- Vitamine: A, B1, B2, B3, B6, B9, B12, C, E

- Minerali (calcio, fosforo, potassio, ferro, sodio, cloro, manganese, magnesio, rame, cromo, zinco) - Enzima bradichinasi, in grado di agire contro i dolori e le infiammazioni. la sua azione è potenziata dalla presenza di acido salicilico

- Zuccheri: monosaccaridi e disaccaridi (mannosio 6 fosfato e acemannano, un mucopolisaccaride), ad azione idratante, emolliente e stimolatrice del sistema immunitario. gli zuccheri sono in grado di trattenere grandi quantità di acqua (effetto idratante) rendendo la pelle liscia ed elastica. (NB: l'acemannano è un polisaccaride raro che si trova solo nell'aloe, nel gingseng, nello shitake, nella polvere di cartilagine di suqalo, nell'astragalo e nell'eleuterococco)

- Aminoacidi (triptofano, fenilalanina,serina, istidina, leucina, lisina...): l'aloe contiene 20 dei 22 aminoacidi essenziali per l'uomo. Le analisi eseguite sull'aloe arborescens hanno rilevato che vi è maggiore presenza del contenuto di triptofano, fenilalanina, serina e istidina rispetto ai contenuti riscontrati nell'aloe vera. ciò spiegherebbe il motivo per cui l'aloe arborescens esplica una maggiore attività antinfiammatoria e analgesica.

- Acido Acetilsalicilico: antinfiammatorio e protettivo

- Lectina: favorisce la cicatrizzazione

- Saponine: detergenti e antisettiche

- Lignine: favoriscono la penetrazione cutanea degli attivi della pianta

- Aloina: azione antisettica

- Aloleucina: attiva la rigenerazione cellulare e accelera la guarigione delle ferite



Fonti


Filatov, Brekhman. (2004). The Therapeutic Efficacy and properties of Topical Aloe Vera in Thermal Burns J Med Assoc Thai (2004 Oct) ;87 Suppl 4:S69-78.


Somboonwong J, Thanamittramanee S, Jariyapongskul A, Patumraj S. (2000). Therapeutic effects of Aloe vera on cutaneous microcirculation and wound healing in second degree burn model in rats. J Med Assoc Thai. Apr;83(4):417-25.


Maenthaisong R, Chaiyakunapruk N, Niruntraporn S, Kongkaew C. (2007). The efficacy of aloe vera used for burn wound healing: a systematic review. Burns;33(6):713-8.


Feily A, Namazi MR. (2009). Aloe vera in dermatology: a brief review. G Ital Dermatol Venereol;144(1):85-91.


Dal'Belo SE, Gaspar LR, Maia Campos PM. (2006). Moisturizing effect of cosmetic formulations containing Aloe vera extract in different concentrations assessed by skin bioengineering techniques. Skin Res Technol. 12(4):241-6



Dai, scrivici! Hai qualche richiesta, curiosità, o bisogno di un consiglio? Digita il tuo messaggio qui sotto!

© 2023 by Train of Thoughts. Proudly created with Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now